Ruvo del Monte protagonista al Museo di Melfi

Un folto gruppo di Ruvo del Monte in visita al Museo Archeologico Nazionale del Vulture-Melfese.

Organizzata dalla Pro Loco di Ruvo nella mattinata del 12 agosto 2004, la visita ha avuto lo scopo di far conoscere i materiali archeologici provenienti dalle importanti ricerche condotte, in particolare negli ultimi anni, dalla Soprintendenza per i Beni Archeologici della Basilicata, ed insieme il Castello di Melfi, dimora di re e di papi e sede di parlamenti e di concili.

In particolare, la visita dei corredi funerari, provenienti dalle tombe monumentali della vasta necropoli, esplorata a Ruvo del Monte, ha riempito di ammirazione i componenti del gruppo.

Le sepolture databili tra la fine del VII e il V secolo a. C. sono raggruppate in nuclei distinti, ad indicare probabilmente una suddivisione in famiglie.

Oggetti preziosi d’importazione sia dal mondo greco coloniale (grandi vasi) sia dall’ambito etrusco (candelabro in bronzo) ci pongono di fronte all’importanza del sito di Ruvo posto al centro tra la Magna Grecia (Mar Ionio), la Daunia (Mar Adriatico) e gli insediamenti di influenza etrusca in Campania attraverso la via fluviale dell’Ofanto e del Sele.

Non hanno mancato di estasiare i materiali delle necropoli di Lavello, Melfi, Banzi ed altri centri, tutti degni di attenzione e di studio.

 

Le foto della giornata

{morfeo 44}

243
0

Post Correlati

Lascia una Risposta

Categorie

Instagram

Spot Proloco Ruvo

Archivi

Le nostre Nuove Storie

11
11
11
11
11
11
11
11
11