L’hotel “Il Forliano” di Bernalda, degna cornice di un meeting della LND di Basilicata, sul tema “La crescita umana e sportiva delle ragazze e dei ragazzi lucani”

3

 Il giorno 21 dicembre 2021, tra doverose, imponenti misure di prevenzione anti – Covid19, si è svolto a Bernalda, presso il rinomato hotel “Il Forliano”, il 2° meeting, dopo quello di Tito scalo (hotel Santaloja), delle società sportive dilettantistiche lucane della provincia di Matera, afferenti la LND (Lega Nazionale Dilettanti). In via eccezionale, all’evento era presente anche un sodalizio potentino: l’ASD Rufria 2018, società di Calcio a 5 militante nel Campionato di serie D da poco iniziato, allenata dal coach, dr. Michele Scalera, rappresentata dal presidente Giuseppe Antonio Fasano e dallo scrivente. Il Leit-motiv dell’intera manifestazione è stato : “La crescita umana e sportiva delle ragazze e dei ragazzi lucani”.  Reduce dalla vittoria nelle recenti elezioni di nomina del successore di Piero Rinaldi, recentemente scomparso, alla guida della LND della Basilicata, il Presidente Emilio Fittipaldi ha ricordato con un minuto di commosso silenzio il suo illustre predecessore, prima di decantarne le doti umane e professionali, promettendo alla qualificata platea di proseguire sulla stessa scia tracciata. Quindi, sono seguiti i saluti del Sindaco di Matera, dr. Domenico Bennardi, e dell’ing. Simonetti, a nome della società petrolifera ENI, sponsor storico del calcio dilettantistico lucano, che, portando i saluti dell’azienda, ha assicurato l’impegno a continuare nella sponsorizzazione della LND di Basilicata, anche nei prossimi anni. Particolarmente calorosi sono stati, poi, gli elogi indirizzati dal Presidente del CONI di Basilicata, dr. Leopoldo Desiderio, a tutti gli organi sportivi e alle società impegnate, nonostante il maledetto Coronavirus, a tenere vive le attività agonistiche. Subito dopo, è stata la volta della special guest Carmen Summa, ex calciatrice di successo, vincitrice del campionato di calcio di serie A 1978-79 con il Jolly Catania, ora allenatrice di calcio femminile, ad illustrare i principi di lealtà, rispetto, solidarietà, inclusione, aggregazione etc., intorno ai quali ruota il mondo del calcio dilettantistico e dei suoi derivati. A seguire, un breve intervento di Antonio De Bonis, Responsabile Regionale Calcio Femminile, che ha posto l’accento sulla valenza del calcio dilettantistico giovanile, ringraziando e premiando nel contempo il Comitato Arbitri e l’AIA, per la preziosa opera prestata.In un clima festivo pre-natalizio non potevano certo mancare i doni. Che sono puntualmente arrivati, ma  sotto forma di coppe e targhe, quali riconoscimenti tangibili alle squadre distintesi per disciplina o per aver vinto il proprio campionato. La prima ad essere premiata è stata la “CMB Matera”, compagine di Calcio a 5, militante in serie A,seguita da un lungo elenco di clubs di serie A2, serie B, serie C femminile, menzionati speciali per aver “con un’ottima organizzazione, favorito percorsi all’insegna dell’amicizia e del sano divertimento”. Una lauta cena pantagruelica nel pieno rispetto delle norme sanitarie vigenti, seguita dal classico, immancabile stappo imperativo “nunc est bibendum!”, hanno rappresentato il degno epilogo di un festoso, convivio memorabile. Ex post, il brindisi finale, vecchio rito apotropaico, sembra non aver sortito gli effetti benefici sperati: i contagi pandemici, infatti, stanno subendo paurose impennate quotidiane, e i campionati sportivi sono, di conseguenza, di nuovo fermi. Quando l’invisibile sconfigge il visibile, c’è poco da fare. Tuttavia,spero ab imo pectore che coloro i quali, a causa dello stress pandemico e dell’infodemia malsana, hanno perduto il dono del raziocinio, lo riconquistino il più presto possibile, insieme al buonsenso (tautologia sinonimica più che necessaria). Altrimenti, gli sforzi multilaterali per sconfiggere questo subdolo nemico mortale, continueranno a rappresentare, beffardamente, solo i famosi miti di Sisifo e di Cassandra. Restiamo umani, per favore!                                                              Prof. Domenico Calderone

542
3

Post Correlati

Lascia una Risposta

Categorie

Spot Proloco Ruvo

Archivi

Le nostre Nuove Storie