La quarta tappa del “Lucania poesia Festival”

 

Nell’ambito della “Estate Ruvese 2005” organizzata dalla Pro-Loco di Ruvo del Monte (PZ) e legata dal filo conduttore della ricerca delle nostre radici, dalle ore 21:00 del 6 agosto si è tenuta la quarta tappa del “Lucania Poesia Festival”, organizzato dall’Associazione Culturale “La Cetra & La Lira” di Rionero In Vulture (PZ), i cui responsabili, presenti all’evento, sono Antonio Savella ed Antonio Libutti.

 

La manifestazione ha avuto luogo sotto la splendida cornice del Convento Sant’Antonio di Ruvo del Monte (ex Convento di San Tommaso del Piano di Ruvo – Sancti Thome de Plano Rubi), la cui facciata, per l’occasione, è stata illuminata, unitamente al viale di accesso, grazie all’instancabile lavoro di Peppino Ferrieri e Giovanni Capassi.

Alla presenza di circa 200 persone la poetessa Assunta Finiguerra di San Fele (PZ) ha declamato alcune sue poesie in vernacolo sanfelese, introdotte con estrema competenza dalla curatrice della manifestazione Paola Loreto.

La lettura delle poesie dell’autrice è stata intervallata da intermezzi musicali eseguiti in maniera impeccabile da “The Trio”, composto da Giovanni Montecalvo al pianoforte, Bruno Pace al contrabbasso e Raffaele Varlotta al sax tenore.

La manifestazione, che è durata circa un paio d’ore, ha visto un’ottima partecipazione di gente, a testimonianza della vocazione culturale del nostro piccolo ma vitale centro abitato, ed ha offerto nel suo complesso una soluzione per la valorizzazione di un monumento storico qual’è per Ruvo il Convento e l’area che lo circonda.

Assunta Finiguerra, della vicina San Fele (PZ) , si dedica alla scrittura in prosa ed in poesia.

Nel 1995 ha pubblicato la silloge di poesie “Se avrò il coraggio del sole” (Ed. Basiliskos); nel 1999 una silloge in vernacolo sanfelese dal titolo “Puozze arrabbià” (Ed. La Vallisa) e nel 2001 “Rescidde” (Zone editrice), supplemento della rivista di poesia Pagine.

Ha ottenuto riconoscimenti in diversi concorsi letterari tra cui il “Premio Lanciano” dove è stata finalista , e “Città di Trento” con una segnalazione speciale .

Recentemente ha vinto il “Premio Pascoli” con “Solije” (Zone Editrice 2003) .

L’ultima sua opera è “Scurije” (Lieto Colle).

La curatrice della manifestazione, Paola Loreto, che ha evidenziato con passione e competenza i temi e gli aspetti letterari della poesia di Assunta Finiguerra , è nata a Bergamo nel 1964 ed insegna Letteratura Angloamericana all’Università di Milano.

Nel 1999 e nel 2001 è stata segnalata nella Sezione Inediti del “Premio Montale”; nel 1999 ha anche ottenuto il Secondo Premio nella Prima edizione del Concorso Letterario di Narrativa “Roma nel Novecento”.

Nell’estate del 1997 è stata “poète en residence” del Centre de Poésie et Traduction della Fondation Royaumont di Parigi . Ha pubblicato due libri sulla poesia di Emily Dickinson , Paul Celan e di alcune mistiche medievali.

Collabora a “Poesia” e a numerose riviste di studi americani italiane e straniere. Ha pubblicato la raccolta di poesie “L’acero rosso” per Crocetti Editore.

I lavori sono stati introdotti dall’ex Presidente della Pro Loco, Pietro Mira, e conclusi con due interventi: il primo di Peppino Ferrieri che si è soffermato sulla storia del Convento S. Antonio ed il secondo di Roberto Di Napoli che ha recitato una poesia “Mio branco” di un giovane poeta, appena diciassettenne, Edoardo Santini.

Ruvo del Monte, 6 agosto 2005

Roberto Di Napoli

{morfeo 68}

219
0

Post Correlati

Lascia una Risposta

Categorie

Spot Proloco Ruvo

Archivi

Le nostre Nuove Storie