La giornata dell’emigrante – terza edizione

(Ospite d’onore il direttore del Quotidiano di Basilicata)

La giornata dell’accoglienza dell’emigrante ha raggiunto la sua terza edizione e quest’anno scenario della manifestazione è stata Piazza Cavour con lo sfondo della Torre Angioina.

L’evento è stato organizzato dalla Pro Loco con la collaborazione dell’Associazione Emigranti di Ruvo del Monte ed in particolare curata da Peppino Ferrieri, delegato alla cultura e tradizioni della Pro Loco.

Ospite d’onore della serata è stato il direttore del “Quotidiano di Basilicata” Paride Leporace che, introdotto da Ferrieri, ha spaziato tra vari argomenti ed in particolare ha voluto dare la sua testimonianza diretta sull’emigrazione, facendo notare come il QUOTIDIANO è stato sempre vicino a Ruvo del Monte ed ha preso l’impegno di muovere una campagna a favore della “Torre Angioina” simbolo di Ruvo ed oggi in pericolo di crollo, sottolineando che l’eventuale scomparsa della Torre sarebbe una perdita enorme per un piccolo centro come Ruvo del Monte in quanto si andrebbe a perdere parte della propria identità.

 

Dopo il direttore ha preso la parola il dott. Mauro Armando Tita, funzionario regionale e corrispondente del Quotiano, è stato lui a volere la presenza di Leporace a Ruvo del Monte, anche lui si è soffermato sul problema torre, rendendosi disponibile con chiunque abbia a cuore il paese per tentare di invertire la rotta che lo vede al 2° posto in Basilicata come tasso di emigrazione.

Prima della proiezione del film “Li chiamavano briganti” Nicola Suozzi, presidente dell’Associazione Emigranti di Ruvo del Monte” si è esibito, con la sua fisarmonica, in uno dei suoi cavalli di battaglia: L’emigrante.

La serata, seguita da un numeroso pubblico, circa 300 persone, è volta al termine verso le ore 12.00.

Ruvo del Monte, 11 agosto 2007

Pietro Mira

Le foto della serata
{morfeo 148}

224
0

Post Correlati

Lascia una Risposta

Categorie

Spot Proloco Ruvo

Archivi

Le nostre Nuove Storie