Coppa Italia calcio a 5 – Serie D: Borussia Policoro/FC Scanzano – Rufria 2018 5-4

BORUSSIA POLICOCO/FC SCANZANO
1) Amatulli Antonio, 5) Angelone Giuseppe, 6) Mazziotta Gabriele, 7) Colangelo Alessandro, 8) Regina Leonardo, 9) Greco Salvatore – Cap., 10) Greco Dante, 11) Balducci Ersilio, 12) De Rosa Mario, 15) Marco Damiano, 16) Farina Riccardo

A.S.D. RUFRIA 2018
1) Tomasulo Vincenzo, 6) Lanza Valentino, 7) Perfetto Ferdinando, 8) Mira Raffaele – Cap., 9) Scura Sebastian, 14) Guerra Francesco, 17) Vodola Daniele, 18) Radice Gino, SN) Buonomo Mirco – V. cap.
Allenatore: Ricciuti Michele

Marcatori: 1° tempo (3-2) 6° Radice G. (Rufria), 7° Greco D. (Policoro), 8° Radice G. (Rufria), 9° Colangelo A. (Policoro), 13° Regina L. (Policoro) – 2° Tempo (2-2): 14° Lanza V. (Rufria), 18° Marco D. (Policoro), 26° Colangelo A. (Policoro), 27° Guerra F. (Rufria)

Arbitro: sig. Mialulli sezione di Venosa

BORUSSIA POLICORO/FC SCANZANO
RUFRIA 2018

RISULTATI E CLASSIFICA CAMPIONATO DI SERIE D CALCIO A 5

Montalbano Ionico 05 febbraio 2020

In attesa del campionato, 22 febbraio in trasferta contro il temibile STATT, secondo in classifica, il Rufria riposa la prossima ed il campionato successivamente osserverà un turno di riposo, entra in scena la Coppa Italia di calcio a 5 della serie D, con il Ruvo impegnato in trasferta all’altro capo della Basilicata, ben 320 chilometri percorsi, a Montalbano Ionico.

Il Rufria se la dovrà vedere nel gironcino a tre con il Flamingo, in casa, ed il Borussia Policoro/FC Scanzano, appunto fuori casa, passerà soltanto la prima in classifica per le fasi finali; si sono già affrontate le altre due ed ha visto prevalere il Flamingo per 8-4.

Gli Ionici affidano le ultime speranze di passaggio del turno ad una prestazione super che li veda vincere con almeno 5 reti di scarto, ed ecco che in campo non scende la squadra della domenica ma quella ben più quadrata che fa di Greco S., che ha militato nel campionato di serie B, il suo punto di forza; il Rufria deve fare a meno del bomber Santoro, reduce dai dieci gol rifilati la scorsa settimana al malcapito Sporting Abriola, e di altre pedine quali Di Lonardo, Cantalupo, Rubino, l’infortunato Tita, ecc..

Ne esce fuori una partita scoppiettante, senza risparmio, che alla fine premia di un soffio i padroni di casa, ma che li lasciano fuori dalla competizione, per il Rufria occorrerà una vittoria con almeno tre reti di scarto mercoledì prossimo contro il Flamingo; vista la squadra oggi, impresa non impossibile.

Il Rufria parte con Tomasulo, Mira, Lanza (che coincidenza), Radice e Scura, il Policoro risponde con Amatulli, Angelone, Greco S., Greco D. e Balducci E., quintetto rimasto in campo per quasi tutto l’incontro.

L’inizio è al cardiopalma, tutte le reti (cinque) in soli 7 minuti, dal 6° al 13°: passa il Rufria con Radice, pareggia Greco D., di nuovo il Rufria con Radice e sorpasso del Policoro con Colangelo e Regina; poi una serie di contropiedi da una parte e dall’altra con Tomasulo che si esalta sugli avanti di casa ed il Rufria a sprecare, il più delle volte, con l’uomo in più: si sa la precisione non è stato mai il forte dei nostri.

Il gioco del Policoro è tutto improntato su Greco S., di gran lunga il migliore in campo assieme al nostro portiere Tomasulo, che in nessuno modo si riesce a bloccare, consentendogli di distribuire assist a iosa per i suoi avanti, il più delle volte mettendoli con il pallone in rete; il Rufria risponde con la grinta ed il cuore che lo porta a stare in partita sino alla fine, come un leone indomabile.

La ripresa inizia a ritmi vertiginosi con occasioni che fioccano da una parte e dall’altra, Tomasulo para tutto ed il Rufria che si divora l’impossibile, fino a quando Lanza al 14° riesce a pareggiare con una splendida azione corale.

La voglia di strafare punisce i nostri che devono incassare due reti: al 18° da Marco ed al 26° da Colangelo con un tiro libero per raggiunto limite di falli, ne fallirà uno dopo, l’arbitro in queste occasione è sembrato veramente, a dir poco, fiscale.

Alla fine il guizzo di Guerra riporta tutto nelle giuste dimensioni 5-4: Policoro bocciato e Rufria rimandato a mercoledì prossimo.

Un bravo a tutti i protagonisti, partita bella e corretta.

GALLERIA FOTOGRAFICA

381
0

Post Correlati

Categorie

Spot Proloco Ruvo

Archivi

Le nostre Nuove Storie