Ruvo del Monte, oggi

RUVO del MONTE, oggi

testi di Don Gerardo GUGLIOTTA
impaginazione e foto di Pietro MIRA

 

Ruvo del Monte, posto nel nord della Basilicata, ai confini con la Campania, particolarmente con l’Irpinia, a 630 metri sul livello del mare (Corso Italia), con un dislivello che parte dai 300 mt s.l.m della “zona ofantina” fino ai quasi 900 mt dei Fronti e della Montagna,

occupa una zona collinare al di sotto della Montagna di Ruvo, con uno sviluppo edilizio che si allunga circa 1500 metri, tanto da apparire più grande di quello che sembra.

Gli abitanti, 1.099 secondo il censimento del 2011, sono quasi tutti concentrati nel centro urbano, esistono, comunque, anche delle Contrade Rurali; tra le più popolose da ricoradre quella di Cerrutolo, Montagna e Fontanelle.

Panorami di Ruvo del Monte
Cliccare sulla foto o sulla scritta per ingrandire

Ruvo da C.da S. Antonio

Ruvo dai Fronti

Ruvo dall’alto di Corso Italia

Ruvo con la neve

 

A partire dall’epoca medievale, dunque, l’odierno abitato di Ruvo del Monte si à andato estendendo tra la valle del torrente Liento, verso l’Ofanto, e quella del torrente Bradano, verso la Fiumara di Atella.

Al centro del paese, formato dall’agglomerato di case che dal Castello si estende fino a “Piazza Olmo”” (Capo Ruvo) e dall’altro nella parte pianeggiante (Basso Ruvo), è ubicata, da tempi immemorabili, la Chiesa Parrocchiale “S. Maria Assunta”, che, nel corso dei secoli, a seguito di incendi e terremoti, ha subito molteplici rifacimenti e trasformazioni, seguendo le sorti dell’intero abitato.

A seguito del terremoto del 23.11.1980 è stata ristrutturata e riaperta al pubblico nel 1997.

Oltre le statue di un certo pregio e le tele raffiguranti la Sacra Famiglia e la Risurrezione v’è ubicato il trittico su pale di S. Caterina d’Alessandria, S. Lorenzo e S. Lucia, opere d’arte tutte di scuola napoletana.

Vi sono conservate e tenute in grande onerore le reliquie di San Donato Martire, trasferite a Ruvo da Roma, con licenza della sede Apostolica, nel 1783.

La Chiesa Madre
Cliccare sulla foto o sulla scritta per ingrandire

La facciata della Chiesa

L’Urna di San Donato

L’Altare maggiore

Interno Chiesa

Attraversando il Corso Italia si giunge in “Piazza Ungheria”, che iniziava con una fontana a zampillo degli anni novanta che si allargava in due strade parallele e finiva con il Monumento ai Caduti, opera in marmo dello scultore Ciocchetti di Roma e con la Chiesa di S. Anna; ora invece solo un grande slargo in via di completamento.

Corso Italia e Piazza Ungheria
Cliccare sulla foto o sulla scritta per ingrandire

Corso Italia visto dall’alto

Corso Italia

Piazza Ungheria prima della ristrutturazione

Piazza Ungheria dopo la ristrutturazione

Le vie parallele del Corso Italia, “Via Cairoli” e “Via Giordano Bruno” con tutto il rione antico “Pisciolo” sono state valorizzate, negli ultimi tempi, dalla strada tangenziale che da Viale della Repubblica porta alla Croce Monumentale del 1599 e alla zona artigianale.

Lungo la Variante del Pisciolo
cliccare sulla foto o sulla scritta per ingrandire

La variante al centro abitato

Via Cairoli

Il campo di calcetto

L’anfiteatro

Le tre arterie parallele di Via Roma, G. Marconi, G. Garibaldi e Via Europa, intercomunicanti tra loro, attraversano l’intero “centro storico” in cui si trovano la Chiesa di S. Rocco (Via Roma) e la Chiesa S. Giuseppe (alla fine di Via G. Marconi).

Il centro storico
cliccare sulla foto o sulla scritta per ingrandire

Via Roma

Via Europa

Inizio di Via Marconi

Via Crispi

La torre, ormai fatiscente e in pericolo di crollare, domina il Castello rinchiuso da due grandi porte, ove, un tempo, risiedeva il Conte o il suo rappresentante.

Il Castello
cliccare sulla foto o sulla scritta per ingrandire

La Torre angioina

IL Castello da Via Roma

Castello e Torre da C.da S. Andrea

La corte del Castello

Piazza Cavour, oltre il Castello e la Torre, è dominata dalla “Fontana Vecchia”, la più antica del paese.

Piazza Cavour
Cliccare sulla foto o sulla scritta per ingrandire

La Fontana Vecchia

Piazza Cavour sotto la neve

Sul colle sovrastante l’attuale centro abitato è stata localizzata una vasta necropoli arcaica (VII-V sec. a C.), solo in parte scavata.

Vi si notano, poi, i ruderi del Monastero S. Tommaso del Piano (ora detto Convento S. Antonio) con la Chiesa omonima ancora in restauro.

Incorporata nel cimitero v’è l’antica Chiesa dell’Annunziata e nei pressi del Campo Sportivo quella dell’Incoronata, in attesa di essere ristrutturata.

C.da S. Antonio e S. Nicola
Cliccare sulla foto o sulla scritta per ingrandire

Pozzo nel cortile del
Convento S. Antonio

La Chiesa dell’Annunziata
dentro il Cimitero comunale

La Chiesa dell’Incoronata
C.da S. Nicola

Il campo sportivo
C.da S. Nicola

Particolare rilevanza ha assunto per il territorio di Ruvo del Monte la strada di collegamento tra l’area industriale “Valle Vitalba” e la S.S. 401 Ofantina, realizzata con gli interventi previsti dall’art. 32 della Legge 14.05.1981 n° 219; iniziata nel 1984, è stata ultimata in circa un decennio ed oggi porta il nome “S.P. 219”, in quanto la Provincia ne ha assunto la manutenzione.

Negli anni 2001 e 2002 è stato realizzato il monumento in onore della Madonna Assunta all’ingresso del paese.

Monumento alla Madonna Assunta
Cliccare sulla foto o sulla scritta per ingrandire

Monumento in costruzione

Monumento in costruzione

Monumento visto dall’alto

Giorno della Comunione

La statua in pietra già issata sulla cuspide del timpano della Chiesa Madre nel 1940 e ridotta in pezzi la sera del terremoto del 23.11.1980, a seguito di restauro, nell’estate del 2001, fu collocata su un blocco monolitico di pietra al crocevia più frequentato del paese.

Oltre ai monumenti e le Chiese, sono da visitare il Museo Civico Archeologico, il Museo parrocchiale d’Arte Sacra e il Museo parrocchiale della civiltà contadina.

Musei
Cliccare sulla foto o sull’immagine per ingrandire

Museo d’Arte Sacra
(la Sacra Famiglia)

Museo d’Arte Sacra
(la campana del Convento)

Museo Contadino
(recipienti e botti)

Museo Contadino
(setacci e pignatte)
244
0

Post Correlati

Lascia una Risposta

Categorie

Instagram

Il mio Paese.
Buona Notte
Il mio Paese. Buona Notte
2 giorni fa
View on Instagram |
1/9
Questa mattina direttamente dal "Salone del Barbiere di fiducia".
📍Museo Arte Sacra Civiltà Contadina
RUVO DEL MONTE
#imestieridiunavolta #ilbarbiere #salonedibellezza
Questa mattina direttamente dal "Salone del Barbiere di fiducia". 📍Museo Arte Sacra Civiltà Contadina RUVO DEL MONTE #imestieridiunavolta #ilbarbiere #salonedibellezza
3 giorni fa
View on Instagram |
2/9
19 Giugno 2022
‼️ corpus domini
L'infiorata lungo il Corso Italia.
Grazie alle volontarie e ai soci per mantenere viva la tradizione.
19 Giugno 2022 ‼️ corpus domini L'infiorata lungo il Corso Italia. Grazie alle volontarie e ai soci per mantenere viva la tradizione.
1 settimana fa
View on Instagram |
3/9
"ngap Ruv"
Buongiorno..
"Questo è il mio paese"
"ngap Ruv"
Buongiorno..
"Questo è il mio paese"
"ngap Ruv"
Buongiorno..
"Questo è il mio paese"
"ngap Ruv"
Buongiorno..
"Questo è il mio paese"
"ngap Ruv" Buongiorno.. "Questo è il mio paese"
2 settimane fa
View on Instagram |
4/9
‼️ La cultura non divide
Il video dei ragazzi della scuola di Ruvo del Monte che hanno girato per il #certamen 
#scuola #cultura #story
‼️ La cultura non divide Il video dei ragazzi della scuola di Ruvo del Monte che hanno girato per il #certamen #scuola #cultura #story
3 settimane fa
View on Instagram |
5/9
Buona Festa della Repubblica.
" il futuro non verrà costruito con la forza, nemmeno con il desiderio di conquista ma, attraverso la paziente applicazione del metodo democratico, lo spirito di consenso costruttivo e il rispetto della libertà " cit.
Buona Festa della Repubblica. " il futuro non verrà costruito con la forza, nemmeno con il desiderio di conquista ma, attraverso la paziente applicazione del metodo democratico, lo spirito di consenso costruttivo e il rispetto della libertà " cit.
3 settimane fa
View on Instagram |
6/9
Prima - Dopo
Ruvo del Monte
Prima - Dopo Ruvo del Monte
4 settimane fa
View on Instagram |
7/9
"Pensai a quanti luoghi ci sono nel mondo che appartengono così a qualcuno, che qualcuno ha nel sangue e nessun altro li sa."
Buongiorno
"Pensai a quanti luoghi ci sono nel mondo che appartengono così a qualcuno, che qualcuno ha nel sangue e nessun altro li sa." Buongiorno
4 settimane fa
View on Instagram |
8/9
Questo è il mio Paese"
Buongiorno.
#piccoliborghi #fare_rete #prolocounpli #basilicataturistica #basilicatabellascoperta
Questo è il mio Paese" Buongiorno. #piccoliborghi #fare_rete #prolocounpli #basilicataturistica #basilicatabellascoperta
1 mese fa
View on Instagram |
9/9

Spot Proloco Ruvo

Archivi

Le nostre Nuove Storie

11
11
11
11
11
11
11
11
11