La festa di San Donato 2018: una festa a metà, fuochi d’artificio rimandati al 19 agosto

L’edizione 2018 della Festa di San Donato è stata molto tribolata e piena di colpi di scena, per la prima volta, a memoria d’uomo, non viengono sparati i fuochi d’artificio che per causa di forza maggiore devono essere rimandati di un giorno.

Tutto era pronto, il palco allestito, le bancarelle ad adornare le vie del paese, i paninari in Piazza Bologna con le griglie e le bibite alla spina pronti ad accogliere la folla che come ogni anno invade Ruvo del Monte per una delle ultime feste della zona.

Quest’anno qualcosa non è andato per il verso giusto; mentre per le due processioni, San Rocco e San Donato, siamo stati miracolati, infatti, nonostante le pessime previsioni meteorologiche, tutto è filato alla perfezione, così non è stato per la serata del 18 agosto quando alle ore 20.15 è cominciata a cadere copiosa su Ruvo del Monte la pioggia che è persistita per circa un’ora.

Tutto era stato annullato, compreso l’esibizione dei “Gemelli Diversi”, ma la tregua meteorologica ha permesso almeno il concerto che è iniziato con due ore di ritardo, alle ore 24 circa; niente da fare per i fuochi d’artificio che si spareranno il giorno dopo, domenica 19 agosto,in concomitanza del concerto “VULTUROK 2018” e l’estrazione dei biglietti.

Se proprio vogliamo metterla sull’ottimismo, diciamo che Ruvo del Monte, approfittando della domenica, ha prolungato il suo lungo periodo di feste.

ALCUNE FOTO DELLA SERATA
(galleria fotografica)

315
0

Post Correlati

Categorie

Spot Proloco Ruvo

Archivi

Le nostre Nuove Storie