Muro Futsal – Rufria 2018 3-8. Il Rufria non si ferma più

A.S.D. MURO FUTSAL
8) Angelicchio Francesco, 4) Zampino Cristian, 5) Sansone Gerardo, 7) Cerone Gerardo, 11) Pagliuca Antonio, 13) Remollino Luigi, 16) Damiano Antonio, 19) Magro Francesco – Cap., 20) Fusco Francesco, 25) Remollino Giuseppe, SN) Frassino Gerardo

A.S.D. RUFRIA 2018
1) Mira Nicola, 5) Metallo Nicola – V. Cap., 6) Lanza Valentino, 7) Sperduto Gerardo, 8) Ricci Alessandro, 9) Scura Sebastian, 10) Tita Michele, 11) Rubino Marco, 12) Tomasulo Vincenzo, 17) Mira Raffaele – Cap., 18) Radice Gino 19) Buonomo Mirko– Allenatore Lorusso Damiano Cosimo

Marcatori: 1° tempo (0-2) 14° Ricci A. (Ruvo), 20° Radice G. (Ruvo) – 2° tempo, 6° Lanza V. (Ruvo), 12° Zampino C. (Muro), 13° Tita M. (Ruvo), 16° Pagliuca A. (Muro), 20° Scura C. (Ruvo), 28° Pagliuca A. (Muro), 29° Ricci A. (Ruvo), 30° e 31° Sperduto G. (Ruvo)

Arbitro: sig. Fasulo sezione di Potenza

Le squadre


A.S.D. RUFRIA 2018

 


A.S.D. MURO FUTSAL

 

Muro Lucano 10 febbraio 2019

Ancora una vittoria per il Rufria che, in questo momento del campionato, sembra non conoscere ostacoli, ed ancora una vittoria in trasferta, come noto un terreno molto ostico per i nostri anche a causa della diversa superficie sulla quale i nostri eroi sono abituati a giocare; come noto il nostro campo è scoperto ed in erba sintetica, tutti gli altri al coperto ed in sintetico.

Diciamolo subito, il dominio del Rufria è stato netto al cospetto di un Muro molto volenteroso e nulla più che comunque ha tenuta aperta la partita sino alla fine grazie anche alla giornata di vena dei suoi due portieri.

Il Rufria si schiera in campo con Mira N., in porta, Tita M., Rubino M., Scura S. e Ricci A., una sorta di sperimentazione in vista di un finale di campionato che si preannuncia da brividi.

Nella prima frazione il Rufria controlla bene e Mira N. deve compiere solo due splendide parate per lasciare ancora una volta la sua porta inviolata, mentre prima Ricci e poi Radice fissano il risultato della prima parte di gara sullo 0-2.

La ripresa è più scoppiettante, anche se il pallino del gioco ce l’ha sempre il Rufria che si porta sullo 0-3 al 6° con il binomio Mira-Lanza, tacco del primo e ribadita in rete del secondo; come spesso accade ultimamente il Rufria pensa di aver già vinto la partita e consente al Muro di rientrare in partita con una rete di Zampino che trafigge il nuovo entrato Tomasulo V..

Questa volta però, a differenza delle altre, il Rufria prende coscienza della propria forza e spinge sull’acceleratore ed  alle successive reti del Muro replica con altre segnature accelerando nel finale con tre reti che fissano il punteggio sul definitivo 3-8 dopo uno sfincamento dei locali.

Non è certo questa la partita che possa dare tante indicazioni, tanta la differenza tra la due squadre, ma, sicuramente ci sono buone indicazione e soluzioni tattiche provate e che possono servire per il fine campionato.

Da sottolineare il recupero e l’esordio di Sperduto G., che ha anche segnato una doppietta nel finale, giocatore di ottimo livello che tornerà utile in questa ultima fase di campionato.

I ragazzi, che hanno ruotato tutti, promossi a pieni voti con Ricci a dettare le trame ruvesi sia in attacco che in difesa, un giocatore di categoria superiore; un plauso anche a mister Lorusso, capace di far assimilare le sue trame di gioco ai ragazzi che, lo ripetiamo, sono quasi tutti esordienti in questo campionato di calcio a 5 di serie D.

Ruvo prima in classifica in attesa di Satriano-Vetere che si gioca lunedì 11 febbraio.

Ricordiamo che per i risultati della caterogira su “TUTTOCAMPO” clicca qui.

Galleria fotografica

178
0

Post Correlati

Categorie

Instagram

Spot Proloco Ruvo

Archivi

Le nostre Nuove Storie

11
11
11
11
11
11
11
11
11