Il 25 aprile a Ruvo del Monte al tempo del Coronavirus

Oggi il 25 aprile assume un significato più grande nonostante si celebri in forma ridotta come non si era mai visto, forse questo ne ingrandisce ancora di più il significato.

Il 25 aprile, la Festa della Liberazione e della ritrovata unità del popolo italiano, intorno a valori comuni, oggi assume, ancora di più, il significato dello stare insieme, di risollevarsi e ricostruire le nostre comunità, piccole che siamo.

Come detto, una cerimonia, iniziata alle ore 12.00, molto sobria presenziata dalla Giunta Comunale e da alcuni consiglieri, dal vigile urbano e dai ragazzi della Misericordia, accompagnati dagli altoparlanti che intonavano canti patriottici.

Il Sindaco, arch. Michele Metallo, nell’occasione, ha deposto una corona, ironia della sorte si chiama come il virus, davanti al monumento ai caduti posto in una Piazza Ungheria deserta.

Certo nel libro di storia impresso nella nostra memoria, rimarrà stampata anche questa atmosfera irreale, con la speranza che questo ci possa far riflettere.

Galleria fotografica della manifestazione

230
0

Post Correlati

Categorie

Instagram

Spot Proloco Ruvo

Archivi

Le nostre Nuove Storie

11
11
11
11
11
11
11
11
11