Le Suore Stimmatine dal 1921 a Ruvo del Monte

(articolo integrato con foto storiche in data 29.09.2013)

La presenza delle Suore Stimmatine a Ruvo del Monte, in questo secolo, è strettamente legata alla fondazione dell’Asilo Infantile del in paese, avvenuta, ad opera di un Comitato locale, negli anni 1920/1921.

Le prime tre Suore “Povere Figlie delle Sacre Stimmate”, chiamate dal Vescovo di Muro Lucano, Diocesi di cui, al tempo, faceva parte Ruvo del Monte, arrivarono il 20 marzo 1921, per dirigere il nascente Asilo Infantile, che cominciò subito a funzionare nella casa del Sacerdote Don Antonio Patrissi, componente del Comitato fondatore.

Superate le prime difficoltà, si trovò una sede definitiva adatta all’istituzione nell’abitazione, composta di undici vani, al centro del paese, che il grande benefattore Angelantonio D’Auria, donò al Comune a beneficio dell’Asilo, voluto da tutta la cittadinanza e sostenuto da cittadini residenti negli Stati Uniti d’America.

Le Suore,da parte loro, cominciarono ad operare con immensi sacrifici, con assiduo lavoro e con grande disinteresse, venendo incontro a quelle che, al tempo, erano le situazioni di bisogno della popolazione, afflitta da denutrizione e da carenze sotto l’aspetto dell’igiene familiare e pubblica.

I bambini cominciarono ad essere allevati con più scrupolose cure e più meticolose attenzioni: era il tempo in cui le necessità dell’agricoltura allontanavano i genitori dal centro abitato, per cui i piccoli o venivano condotti nelle campagne e sfruttati sin dalla più tenera età o venivano abbandonati senza guide per le vie del paese, esposti a tutti i pericoli materiali e morali dell’ozio e del vizio.

 

Foto delle Suore Stimmatinte dal 1940 al 2003
(cliccare sulle foto o sulle immagini per ingrandire)

1940

1950

1956

1957

1958

1958

1959

1961

1961

1962

1968

1969

1970

1970

1970

1975

1980

1981

1999

2003

Nel periodo dell’attività parrocchiale del Parroco Ciampa (1933-1980) le Suore ebbero spazio sia all’Asilo che nella Parrocchia, nella quale si impegnarono nella costituzione e animazione dei gruppi di A.C., di Catechesi, di attività educative e ricreative, nella scuola di cucito, di ricamo e di canto.

Nel 1946 in collaborazione con “l’Opera Nazionale della Madre del Bambino” le Suore iniziarono a dirigere il Consultorio Materno e pediatrico e dal 1952 il Refettorio Materno.

Frattanto un altro grande benefattore, il Sacerdote Don Donato Carnevale, nativo di Ruvo ma residente degli Stati Uniti, faceva donazione al Vescovo pro-tempore di Muro Lucano di tutti i suoi beni per opere di beneficenza, in particolare di una grande casa di circa 15 vani, adiacente alla Chiesa di S. Giuseppe, vicinissima all’Asilo.

Questa donazione, avvenuta nel 1954, rese possibile il miglioramento dei servizi, con interventi dello Stato e di benefattori (1956-1957): l’Arciprete Mos. Giuseppe Ciampa fece sì che si realizzasse una sistemazione completa dei vecchi locali e dei nuovi in un tutto efficiente e funzionale per l’Asilo Infantile, l’O.M.N.I., i locali parrocchiali per attività di catechesi e la Comunità delle Suore Stimmatine che in quegli anni era composta di sette unità, alle quali fu affidato, nel 1960, anche l’ Asilo Nido per bambini dai 18 mesi ai tre anni.

Numerose sono state le Stimmatine che hanno speso la loro esistenza al servizio della Comunità ruvese, sorrette da una grande fede cristiana e con impegno nelle varie attività.

Sono tutte presenti nella memoria degli anziani, nel ricordo dei giovani.

Il 23 novembre 1980, a seguito del terremoto, anche i locali occupati dalle Suore subirono danni ingenti e sono in fase di ristrutturazione, avendo il Comune locali nuovi per la Scuola Materna Statale e per l’Asilo Nido, gestito direttamente dall’Amministrazione Comunale: è finita l’opera preziosa di supplenza fornita dalle Suore nell’educazione della prima infanzia; non deve finire la presenza e testimonianza nelle attività parrocchiali: catechesi, liturgia, opere di carità.

Dopo il terremoto la Congregazione delle Suore Stimmatine, nel piano di ristrutturazione delle “presenze”, e dei servizi, dopo vari sopralluoghi e attente valutazioni, ha deciso di declinare ogni impegno per l’abitazione occupata dalle Suore, ritenendo sufficiente la casa tipo famiglia che le accoglie nei locali di ministero parrocchiale.

Oggi sono tre le Suore che compongono la Comunità delle Stimmatine a Ruvo: continuano a dare il loro contributo prezioso alla Parrocchia, con la loro casa sempre aperta a tutti all’insegna del motto “Pace e Bene”, secondo l’insegnamento del Santo di Assisi.

La Comunità civile e parrocchiale di Ruvo è grata per tutto il bene ricevuto, con la disponibilità per ogni discorso nuovo che venga portato avanti, per una presenza sempre qualificante delle Stimmatine nella Comunità Parrocchiale di Ruvo del Monte.

 

Don Gerado GUGLIOTTA
Parroco