Emozionante, splendido, coinvolgente, intenso: non ci sono aggettivi che ben possano definire il concerto che Beatriz Fornabaio e il Quinteto Porteno hanno tenuto a Ruvo del Monte la sera del 19 agosto 2010.

Basta solo dire che per tutta la durata del concerto il numeroso pubblico è rimasto quasi ipnotizzato in silenzio, liberando alla conclusione di ogni brano convinti applausi che sono diventati scrosci alla fine, quando tutti in piedi hanno chiesto (ed ottenuto) a gran voce il bis.

Per circa due ore gli attenti spettatori sono stati immersi in una magica, poetica e coinvolgente atmosfera argentina, quasi immedesimati negli angoli più caratteristici di Buenos Aires, trasportati dalla intensa voce di Beatriz Fornabaio e dalla splendida musica eseguita dai componenti del Quinteto Porteno.

Il repertorio che il gruppo porta avanti dal 2002 si fonda esclusivamente sull’interpretazione del Tango Nuevo del grande artista argentino Astor Piazzolla e della musica popolare mondiale.

La guida (insostituibile) è quella del soprano italo-argentino Beatriz Fornabaio (genitori di Stigliano, in Provincia di Matera, e nata a Mendoza, in Argentina), la musica (eccezionale) è quella di Loredana Paolicelli al pianoforte, Vito Soranno al sassofono, Francesco Clemente al violino, Giovanni Fossanova alla chitarra e Antonio Carmentano al contrabbasso, con l’ausilio di Luca Acito alle arti grafiche e video.

Tutti i componenti, che provengono dal mondo della musica nelle sue varie sfumature, svolgono intensa attività concertistica e di studio e collaborano, come solisti o in formazioni cameristiche, con importanti ensambles italiani.

Il gruppo ha tenuto concerti in Italia ed in varie parti del mondo.

I brani presentati a Ruvo del Monte nascono dal progetto “Noche de Tango”, dal quale è stato prodotto il CD dal titolo “Destino Buenos Aires” che li contiene.

Questo progetto è un laboratorio di ricerca permanente sulla forte personalità di Astor Piazzolla, celebre compositore argentino, personalità irriverente, figura emblematica che ha rivoluzionato il tango del secolo XX.

A giudicare dal convinto apprezzamento del pubblico di Ruvo del Monte e da quello che il gruppo ha offerto in termini artistici, vocali e strumentali, si può affermare con certezza che questo progetto è destinato senz’altro a riscuotere un meritato successo.

Ruvo del Monte, 19 agosto 2010

Roberto Di Napoli

Le foto del concerto
{morfeo 208}

SHARE

Leave a Reply

Be the First to Comment!

Notify of
avatar

wpDiscuz